Tragedia di Taranto, la bimba è in coma profondo ma stabile
venerdì 12 ottobre 2018
La Asl fa sapere che non sono previsti altri interventi: la situazione resta molto grave.

Grave ma stabile la bimba di sei anni, vittima della furia omicida del padre che domenica scorsa l'ha scagliata dal terzo piano. La Asl in un nuovo bollettino medico delle 18 fa sapere che la piccola “è stata sottoposta ad un intervento di ricostruzione e chiusura della parete addominale, durato circa un’ora, eseguito dall’équipe chirurgica diretta dal dottor Giovanni Bellanova. L’intervento è riuscito, pur restando la situazione grave. La bambina è in stato di coma profondo, l’emodinamica è stabile. Il monitoraggio neurologico/rianimatorio continua. Non sono previsti ulteriori interventi toraco addominali a breve, salvo complicanze”.

Nel frattempo va avanti la macchina delle giustizia. Il padre, accusato di tentato omicidio, nel corso dell'interrogatorio ha chiesto di poter vedere i figli. L'uomo, con un passato di violenza e maltrattamenti in famiglia, oltre a buttare giù la figlia dal terzo piano, ha anche accoltellato il figlio 14enne alla gola.