Durante il litigio in famiglia spunta un coltello, arrivano i carabinieri e tenta di aggredirli: arrestato
lunedì 3 settembre 2018
Dopo una lite in famiglia tenta di aggredire con un coltello i carabinieri intervenuti sul posto. Arrestato un 31enne del posto per resistenza a Pubblico Ufficiale.

I carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Massafra  hanno tratto in arresto, per resistenza a Pubblico Ufficiale Alessandro Castiglione, 31enne pregiudicato di Palagiano, già sottoposto agli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti.

I militari, allertati da una telefonata pervenuta alla Centrale Operativa della Compagnia di Massafra, si sono recati presso l’abitazione dell’uomo dove era stata segnalata una lite in famiglia.

Giunti sul posto, hanno accertato che il 31enne, in evidente stato di agitazione psicofisica, dopo aver messo a soqquadro l’intera abitazione, si era scagliato anche contro il personale del 118 intervenuto presso l’abitazione dell’uomo.

L'uomo alla vista dei militari che tentavano di ricondurlo alla calma, per tutta risposta, ha inveito verbalmente contro gli operanti proferendo frasi dal chiaro tenore intimidatorio, minacciandoli anche con un coltello. Con non poche difficoltà, i militari sono riusciti ad immobilizzare il 31enne nonostante lo stesso avesse tentato, in più circostanze, di colpirli con l’arma che veniva recuperata e sequestrata.

L’uomo, tratto in arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale, al termine delle formalità di rito, così come disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Taranto.