Ai domiciliari, non rinuncia al pollice verde: arrestato di nuovo per coltivazione di marijuana
venerdì 15 giugno 2018

L'uomo, un 46 enne, era giàstato condannato per lo stesso reato.

I carabinieri del N.O.R. della compagnia di Taranto hanno  arrestato in flagranza di reato per detenzione a fini di spaccio e produzione di sostanze stupefacenti un 46enne di Leporano. L'uomo, già sottoposto agli arresti domiciliari, era stato condannato per lo stesso reato.

I militari dell’Arma, nel corso dei controlli sui soggetti sottoposti a misure alternative alla detenzione, si sono recati presso la sua abitazione, una villetta della marina di Leporano e  hanno proceduto ad una perquisizione domiciliare. Nel giardino dell’abitazione i militari hanno trovato due vasi con piantine di marijuana.

Già a febbraio scorso, l’uomo aveva allestito nella sua abitazione, mediante l’uso di lampade alogene e teli, un vero e proprio laboratorio per l’essiccazione della marijuana e nel corso delle operazioni, i militari rinvenivano e sequestravano circa 3,700 kg. di marijuana.

Il 46enne, condotto presso gli uffici dell’Arma di Viale Virgilio, è stato arrestato e all’esito delle formalità di rito, come disposto dal Pubblico Ministero di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico, tradotto presso la locale Casa Circondariale. La sostanza stupefacente rinvenuta sarà analizzata dai militari del Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto, per gli accertamenti quali-quantitativi.