Droga, coltello e munizioni da caccia: nei guai un 20enne
martedì 3 aprile 2018
Massafra: i carabinieri arrestano un 20enne della provincia di Matera.

Detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, porto illegale di oggetti atti ad offendere e detenzione abusiva di munizionamento. Queste le accuse a carico di un 20enne di Bernalda (Mt) 
arrestato in flagranza dai carabinieri dell’aliquota radiomobile della compagnia di Massafra.

I fatti la scorsa notte quando i militari, sulla S.S. 106 Jonica, durante un servizio predisposto per la verifica del rispetto delle norme sulla circolazione stradale, hanno controllato un’autovettura con all’interno tre giovani di cui un minorenne, tutti di Bernalda.

Insospettiti dall’atteggiamento dei tre che, durante il controllo di polizia, erano agitati e nervosi, i militari hanno deciso di effettuare una perquisizione personale e veicolare. Il risultato è stato il rinvenimento, di 3 grammi di cocaina, un coltello a serramanico del genere vietato e 31 cartucce da caccia calibro 12, tutti di proprietà del 20enne. Il minorenne è stato invece trovato in possess di 7,5 grammi di hashish.

Il 20enne, che aveva ceduto lo stupefacente al minorenne, è stato arrestato, in flagranza, per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio e contestualmente denunciato a piede libero per porto illegale di oggetti atti ad offendere e detenzione abusiva di munizionamento, mentre il minore è stato segnalato alla Prefettura di Matera quale assuntore di stupefacenti.
Al termine delle formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno,  il ragazzo è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.
Lo stupefacente sequestrato sarà inviato per essere analizzato presso il L.A.S.S del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.