Abusivo nella struttura per migranti richiedenti asilo, minaccia e picchia il proprietario
giovedì 29 marzo 2018
I carabinieri hanno arrestato un 33enne: nella stanza occupata abusivamente anche refurtiva.

I carabinieri di Ginosa hanno arrestato per lesioni personali aggravate, violenza privata, minaccia aggravata, violazione di domicilio e furto aggravato, Emmanuel Omozee, 33enne cittadino nigeriano, domiciliato a Castellaneta.

I militari, intervenuti presso una struttura ricettiva che ospita richiedenti asilo, hanno accertato che il 33enne, poco prima del loro arrivo, armato di un bastone e di una catena, aveva dapprima minacciato e percosso il proprietario della struttura e successivamente aveva intimato sia a lui che agli avventori di lasciare l’hotel.
Gli operanti, durante la rapida attività d’indagine, nella stanza occupata abusivamente dal nigeriano, hanno rinvenuto il bastone e la catena utilizzati da quest’ultimo per minacciare e percuotere il titolare nonché le chiavi di altre stanze e alcuni oggetti asportati dalla reception.
La vittima, soccorsa da personale del 118 intervenuto sul posto, è stata riscontrata affetta da lesioni guaribili in giorni 7.
La refurtiva è stata restituita agli aventi diritto mentre il 33enne, condotto in caserma, al termine delle formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno è stato associato alla casa Circondariale di Taranto.