8 marzo, sciopero globale delle donne: corteo a Taranto
martedì 6 marzo 2018
"La marea femminista torna nelle strade. Noi scioperiamo!": concentramento alle 18 davanti all'arsenale militare.

"La città di Taranto è da troppo tempo ormai emblema di mille contraddizioni e violenze che ricadono sul nostro territorio, sulla nostra salute, sui nostri corpi e sulle nostre vite! La precarietà, lo sfruttamento, l'inquinamento, la mancanza di servizi e di diritti ricadono sulle abitanti e sugli abitanti di questa città, ma come sempre a pagare il prezzo più alto sono le donne perchè questa cultura e questa società maschilista e patriarcale le vuole porre in una condizione di subordinazione. Ma noi non ci stiamo!".
Questo l'incipit dell'appello del collettivo Non una di Meno di Taranto per convocare la grande manifestazione dell'8 marzo. "A partire dal lavoro territoriale svolto da Non una di meno Taranto nel corso di quest'anno, in sinergia con il lavoro nazionale che ha trovato grande espressione nel 'piano femminista contro la violenza maschile sulle donne e la violenza di genere', con il prezioso contributo del comitato Tamburi Combattenti, composto da abitanti, donne e mamme del quartiere Tamburi, e quello di Taranto Lider - pagina ufficiale, che da anni porta avanti il lavoro di approfondimento e realizzazione della legge regionale sull'endometriosi , l'8 marzo vogliamo invadere le strade di taranto con i nostri corpi e rivendicare tutti i diritti che ci spettano".

"Un corteo rumoroso e colorato, aperto a tutte e tutti..donne, uomini, bambine e bambini!" spiegano. Ma non solo, perchè ci sono tanti modi per contriibuire a questa battaglia per i diritti e la salute: "Se sei una lavoratrice dipendente (e hai la reale possibilità di scioperare)" spiegano le organizzatrici "troverai di seguito un vademecum per comprendere meglio come esercitare il tuo diritto di sciopero in questa giornata.(https://nonunadimeno.wordpress.com/2018/02/18/8-marzo-2018-il-vademecum-per-lo-sciopero/). Se non lo sei o comunque non ti viene data la possibilità di scioperare, partecipa al corteo; appendi al tuo balcone un grembiule per liberarti dal lavoro domestico e di cura non riconosciuto e non retribuito che ricade sempre sulle donne, lavoratrici e non; indossa qualcosa di fuxia sul posto di lavoro, a casa o comunque nel corteo".
Concentramento giovedì 8 marzo, ore 18, davanti all'arsenale militare marittimo di Taranto.