Torna il contrabbando di sigarette: la Gdf sequestra 111 chili di "bionde"
lunedì 11 dicembre 2017
Operazione delle Gdf, l'auto fermata sulla Taranto-Brindisi: una persona in manette.

I militari del Gruppo di Taranto della Guardia di Finanza hanno tratto in arresto il 43enne tarantino G.M. L'uomo era intento a trasportare 111 chilogrammi di sigarette di contrabbando sulla Taranto-Brindisi.
Grazie all’intensificazione dei servizi di contrasto ai traffici illeciti, con particolare riguardo alla recrudescenza del fenomeno del contrabbando di tabacchi lavorati esteri, una pattuglia delle Fiamme Gialle ha proceduto al controllo di un’autovettura sulla S.S. 7 Appia, nei pressi dello svincolo per Montemesola (TA). A insospettire i militari è stato proprio l'atteggiamento nervoso del conducente e il fatto che l’auto fosse visibilmente “appesantita” nella parte posteriore. Dopo aver proceduto all’apertura del cofano posteriore dell’autovettura, i finanzieri hanno rinvenuto diversi scatoloni di varia grandezza, contenenti complessivamente 111 chilogrammi di sigarette delle marche “REGINA” e “D&B” sprovvisti del sigillo dei Monopoli di Stato. Sia le sigarette sia l’autovettura, peraltro sprovvista di copertura assicurativa, sono stati sequestrati, mentre G.M., su disposizione del magistrato di turno, è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per il reato di contrabbando (art. 291 bis D.P.R. 43/73). Sono in corso le indagini finalizzate a risalire ai canali di approvvigionamento dei tabacchi.