In casa la centrale dello spaccio di cocaina: arrestata insospettabile
lunedì 31 luglio 2017
La donna è stata trovata in possesso di 24 grammi di cocaina in casa. La 46enne era incensurata.

I carabinieri della stazione di Grottaglie, nell’ambito di specifici servizi predisposti dalla compagnia di Martina Franca finalizzati a contrastare i reati in materia di stupefacenti, hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente, una 46enne, incensurata, grottagliese.

I militari, avendo avuto la notizia che la donna si stava dedicando ad attività illecite connesse allo spaccio di droga, hanno deciso di procedere ad una perquisizione domiciliare. Attività che ha poi dato i sui frutti, in quanto su una mensola della cucina, all’interno di un vasetto in vetro, i carabinieri hanno rinvenuto 100 dosi di cocaina per un peso complessivo di 12 grammi, mentre in una bustina di cellophane, occultata sotto una confezione di uova riposta nel frigorifero, i militari rinvenivano ulteriori 12 grammi della medesima sostanza, suddivisa in 94 dosi. Nel corso della perquisizione è stata inoltre rinvenuta la somma contante di 170euro in banconote di vario taglio, anche questa sequestrata poiché ritenuta il provento dell’attività delittuosa sino a quel momento posta in essere dalla 46enne.
Accompagnata in caserma, la donna veniva arrestata e, al termine delle formalità di rito, tradotta presso la Casa Circondariale di Taranto, in ottemperanza a quanto disposto dal P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del capoluogo jonico.

Lo stupefacente sequestrato, sarà sottoposto ad analisi chimiche-gascromatografiche per la determinazione del principio attivo, a cura dei Carabinieri del L.A.S.S. del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Taranto.