Dominio anticiclonico: clima mite e venti deboli da Sud
giovedì 23 marzo 2017
L'immagine satellitare mattutina con sovrapposte le isobare mostra la profonda circolazione ciclonica Gregor, figlia di un'ampia saccatura nord-atlantica, centrata, con un minimo di 1005 hPa, sul Golfo di Biscaglia.
Tale circolazione ciclonica risulta inglobata all'interno di un vasto campo di alta pressione, frutto della fusione tra un promontonio/cuneo di matrice azzorriana, l'anticiclone europeo Ludwiga, disteso lungo i paralleli sull'Europa centrale e il muro anticiclonico ad est, tra Penisola balcanica ed Europa orientale.
La perturbazione Gregor, quindi, perdendo gradualmente l'alimentazione fredda dal nastro perturbato nord-atlantico, tenderà ad esaurirsi sostanzialmente in loco o, addirittura, a muoversi in moto retrogrado verso l'Oceano Atlantico.
Continuano tuttavia a scorgersi segnali di cambiamento tra domenica e l'inizio della prossima settimana, quando quello che resta dell'attuale circolazione ciclonica Gregor potrebbe essere agganciato da un flusso di aria fredda in discesa da nord-est.
Nella giornata di oggi al mattino cielo solcato da velature, a seguire sereno. Temperature stazionarie (max 18-23°, min 9-12°). Vento debole da Sud, mari quasi calmi. Foschia e banchi di nebbia nottetempo.

Fonte: 
supermeteo