Referendum costituzionale, alle 12 nella provincia di Taranto affluenza al 15,72%
domenica 4 dicembre 2016

Operazioni di voto in corso, con i primi dati nella provincia di Taranto: nel capoluogo e a Villa Castelli l’affluenza più alta, a Francavilla Fontana quella più bassa.

È il giorno del voto sulla riforma costituzionale, al termine di una lunghissima campagna elettorale, durata mesi: le operazioni sono in corso e termineranno questa sera alle 23. Subito dopo la chiusura dei seggi, si passerà allo scrutinio. La percentuale degli elettori italiani che si sono recati a votare, alla prima rilevazione utile, quella delle 12, è lievemente superiore al 20%, con l’Emilia Romagna che vince la palma della regione più attiva e la Sicilia quella della peggiore nella classifica dell’affluenza. In provincia di Taranto il dato è pari al 15,72% con Leporano, centro con affluenza superiore al 19%. A Taranto città affluenza al 18%. Il dato più basso è quello di Mottola, appena superiore all’11%. Tra le province pugliesi, affluenza più alta a Bari col 17,83%, la più bassa a Foggia col 15,34%. A livello regionale il dato totale è del 16,37%. Per votare basta portare un documento d’identità e la tessera elettorale. Le opzioni da scegliere sono “sì” o “no” se si vuole confermare o respingere la nuova riforma costituzionale. Qualora si sia persa la tessera elettorale, ci si può rivolgere agli uffici comunali, aperti per tutta la giornata.