Incidente mortale Ilva, Lardiello FI: "Ennesima vita spezzata, giovani costretti a scegliere tra la vita e il lavoro"
sabato 17 settembre 2016
"L'ennesimo triste risveglio che questa mattina ha conosciuto la nostra città, con una nuova giovane vita spezzata all'interno dello stabilimento siderurgico, torna a mettere in evidenza le enormi problematiche presenti nella fabbrica quanto a sicurezza e drammatica scelta che tanti giovani sono costretti ad affrontare tra rischio della vita e posto di lavoro". 

Così Mimmo Lardiello, Coordinatore Regionale FI Giovani Puglia, commenta la notizia dell'assurda morte bianca all'interno della fabbrica siderurgica più grande d'Europa.

"Rabbia e sgomento non può che essere il sentimento che muove verso la consapevolezza che episodi del genere non devono più accadere, intendimento sempre ripetuto in queste occasioni ma che purtroppo, nonostante tanti buoni propositi, non trova mai riscontro nella realtà. Nel 2016 si continua ancora a morire di lavoro. Inaccettabile. Alla famiglia del giovanissimo Giacomo Campo, - conclude Lardiello - venticinquenne tarantino, giungano i nostri più profondi sentimenti di vicinanza e cordoglio".