Prosegue la raccolta fondi pro Amatrice iniziata con la Cena in Bianco Grottaglie
martedì 6 settembre 2016
La Cena in Bianco Grottaglie è stata solo il punto di partenza per la campagna di solidarietà dell’associazione Medici per San Ciro in favore delle popolazioni del centro Italia colpite dal terremoto. La raccolta fondi infatti prosegue. 

Chiunque voglia fare una donazione può recarsi nella sede dell’associazione in piazza Regina Margherita tutti i giorni a partire dalle 17.30 fino alla fine del mese di settembre. I grottagliesi hanno già mostrato una grande generosità nel corso della Cena in Bianco, allorquando sono stati donati dai partecipanti 1.480 euro, fondi preziosissimi che vanno ad aggiungersi ad ulteriori mille euro stanziati dall’associazione Medici per San Ciro. 

Dell’iniziativa di solidarietà in corso a Grottaglie è informato anche il sindaco di Amatrice, il comune spazzato via dalla furia del sisma. Il primo cittadino Sergio Pirozzi in collegamento telefonico con i partecipanti della Cena in Bianco il 27 agosto scorso da piazza San Francesco De Geronimo, lanciò un messaggio di ringraziamento e di incoraggiamento a continuare a sostenere le popolazioni terremotate. Le parole del sindaco di Amatrice arrivarono dritte al cuore dei presenti, dei commensali della Cena, che poi tradussero in generosità la commozione e la vicinanza alle vittime del terremoto. 

Trascorsi diversi giorni, i riflettori di Grottaglie sul dramma di Amatrice non si sono spenti. Oggi l’associazione Medici per San Ciro vuol essere ancora più vicina ai fratelli e alle sorelle di Amatrice e lo sarà ancor di più quando tra qualche tempo calerà l’interesse mediatico, col rischio che finisca nel dimenticatoio l’ennesima tragedia italiana. Medici per San Ciro vuol tenere alta l’attenzione su quanto è avvenuto quella maledetta notte del 24 agosto affinché si restituisca la speranza di una vita dignitosa a chi ha perso tutto. 

L’appello pertanto è ai grottagliesi e non solo, anche ai cittadini dei paesi limitrofi, a donare ancora. Alla fine di settembre i fondi raccolti saranno consegnati al comune Amatrice, che dal 27 agosto è ormai gemellato con Grottaglie.