Sanità, sblocco assunzioni, D'Amato Aifi: "Importante passo avanti per l'ambito riabilitativo"
martedì 26 luglio 2016
La Regione Puglia con Delibera regionale autorizza le assunzioni del personale delle Aziende Sanitarie della Regione. La soddisfazione dell’A.I.FI. Puglia.

Con delibera del 19 giugno 2016 la Regione Puglia ha sbloccato lo stallo delle assunzioni del personale sanitario delle Asl regionali. Un passo importante nel cammino della salvaguardia della sanità pugliese, dal momento che da tempo il personale sanitario pugliese era in sotto organico. 

Il presidente dell’ Associazione Italiana Fisioterapisti della Regione Puglia, Eugenio D’Amato, esprime grande soddisfazione per lo sblocco delle assunzioni, che riguarda anche il personale della riabilitazione.
“Ritengo importante sottolineare – afferma D’Amato - che l’ambito riabilitativo in generale e fisioterapico nello specifico è da molti anni carente a causa di colleghi andati in quiescenza e mai sostituiti, creando disagio fra gli utenti costretti a rivolgersi alle prestazioni fisioterapiche erogate in regime libero professionale con costi non accessibili a tutta l’utenza. Chiediamo, pertanto, considerato le indicazioni della delibera, che i Direttori generali provvedano ad assumere i fisioterapisti con lo scopo di garantire a tutti i livelli essenziali di assistenza, perchè per la carenza di fisioterapisti nel servizio pubblico, molti pazienti si ritrovano costretti ad utilizzare prestazioni fisioterapiche erogate da liberi professionisti, con costi non accessibili a tutta l’utenza”.

L’A.I.FI. ribadisce l’importanza della fisioterapia, che anche se non legata alla “emergenza”, ha un ruolo fondamentale nel recupero funzionale di soggetti affetti da varie patologie. Essa permette al servizio sanitario di migliorare la qualità di vita del cittadino/utente e di evitare la cronicizzazione delle patologie che porterebbe ad un aggravio di costi sanitari.