Grottaglie: Mostra della Ceramica 2016, Suggestioni e colori di Puglia. XXIII Concorso di Ceramica Mediterranea
giovedì 2 giugno 2016
E’ dedicata alle Suggestioni e ai Colori di Puglia l’Edizione 2016 della Mostra delle Ceramiche, che sarà inaugurata oggi, 2 giugno 2016, alle 19 nella tradizionale e suggestiva cornice del Castello Episcopio, cuore pulsante della Città delle Ceramiche.

Al taglio del nastro presenzieranno, tra gli altri, la direttrice del Mar-Ta, Eva Degl’innocenti, il presidente del Teatro Pubblico Pugliese, Carmelo Grassi, il presidente di Confartigianato Taranto, Fabio Paolillo, l’Editore Gianfranco Mandese, il sindaco di Grottaglie, Ciro Alabrese, la direttrice del Museo delle Ceramiche, Daniela De Vincentis, l'assessore comunale alla Cultura, Maria Pia Ettorre.

La Mostra della Ceramica, rappresenta ormai per l’ Amministrazione Comunale di Grottaglie un immancabile appuntamento culturale, ormai di respiro internazionale, aperto allo scambio ed al confronto con le espressioni artistiche Mediterranee. Per questa Edizione, un ulteriore ed importante riconoscimento, trattasi tecnicamente di una Menzione d’Onore, giunge dalla Presidenza della Repubblica, attraverso una Medaglia, che esprime il Premio di Rappresentanza del Capo dello Stato, a testimonianza della valenza culturale dell’Evento, ormai di grande interesse nazionale.

La Mostra, ha come scopo la promozione di una forma artistica che da secoli rappresenta una delle maggiori produzioni artigianali della Ceramica Grottagliese, punto focale di una tradizione conosciuta in tutto il mondo. All’interno dell’insieme espositivo, una selezione di artisti nazionali si troverà ad interagire con le opere locali, attraverso manufatti ispirati alle forme tradizionali, rivisitati attraverso linguaggi artistici innovativi. La storia dell’arte ceramica locale, regionale e nazionale, rappresenta un’importante eredità formale e stilistica che di fatto continua tuttora ad influenzare schiere di artisti ed a caratterizzare le interpretazioni  dell’arte contemporanea.
 
Nell’edizione di quest’anno il tema proposto è Suggestioni e Colori di Puglia. L’intento, facilmente intuibile, è quello di rappresentare le peculiarità e caratteristiche territoriali, ambientali e naturalistiche della Terra Pugliese, traducendo artisticamente le percezioni, le impressioni, le emozioni suscitate da questa splendida regione.

La Commissione, che valuterà nelle prossime ore i manufatti, provenienti da ogni parte d’Italia, è composta dal Sindaco Alabrese, dalla direttrice  De Vincentis, dalla direttice Eva Degl’Innocenti, dal giornalista Rai, Salvatore Catapano.

Per ciò che riguarda i criteri espositivi, la Mostra si articola nelle seguenti Sezioni:
- la Sezione Speciale, dedicata alle antiche attestazioni della Ceramica di Area  Jonico - Salentina;
- la Sezione di Ceramica Contemporanea, costituita dalle opere inserite nel XXIII Concorso di Ceramica Mediterranea, realizzate da numerosi artisti provenienti dai più noti Centri Ceramici Italiani e Stranieri. Diverse le Istituzioni coinvolte per l’occasione che, quest’anno si avvale, tra gli altri, anche del Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della AiCC (Associazione italiana Città della Ceramica), della Regione Puglia e della Provincia di Taranto.

In particolare, la Sezione speciale sarà collocata nelle sale nobili e negli spazi esterni del Castello, mentre le opere contemporanee - costituenti il XXIII Concorso di Ceramica Mediterranea - saranno collocate nel Giardino Giacomo d’Atri.

L’Edizione 2016 viene ulteriormente arricchita da una specifica Sezione, interamente dedicata alle Opere dell'artista Francesco Galeone (Classe 1936), nome che ricorda la grande Arte della Ceramica Grottagliese, che negli anni ha varcato i confini locali, ottenendo riconoscimenti di alto prestigio. Galeone ha insegnato presso l’Istituto d’Arte di Grottaglie dal 1962 al 1994. Molti dei suoi lavori sono conservati nel Museo Didattico delle Maioliche dello storico Istituto Statale d’Arte, oggi Liceo Artistico di Grottaglie. Attualmente prosegue nella sua attività professionale, all’interno del suo Studio d’Arte, nel Quartiere delle Ceramiche.

Nella Sezione, oltre ai manufatti che rappresentano il suo percorso formativo artistico, si potranno apprezzare alcune Opere donate allo stesso Museo. Parliamo, nello specifico, del Pumo Maiolicato con Natività (2015), la Ciarla in maiolica policroma con coperchio (1989), Vittorio Emanuele II a cavallo(2010), Giuseppe Garibaldi a cavallo (2010).

La Rassegna Espositiva  rimarrà aperta al pubblico dal 2 giugno al 18 settembre 2016.