Spesa sanitaria stabile in Italia ma aumenta in Puglia
martedì 26 aprile 2016
Lo rivelano i dati contenuti nel rapporto Osservasalute presentato oggi. Nella nostra regione registrato un aumento dell’1,07 per cento.

La spesa sanitaria pubblica pro capite stabile in Italia ma resta più bassa che in altri Paesi. Lo evidenzia il rapporto Osservasalute presentato oggi che chiarisce come nel 2014, la spesa sanitaria pubblica pro capite in Italia sia di 1817 euro, del tutto in linea con il valore dell'anno precedente, segnando così un arresto del trend in diminuzione dal 2010.

Con tale valore medio, l'Ocse pone l'Italia tra i Paesi che spendono meno tra i 32 dell'area Ocse, in termini pro capite. La spesa pro capite più alta si registra in Molise - 2226 euro - e la più bassa in Campania con 1689 euro: il  gap è di 537 euro. Fra il 2013 e il 2014, dodici regioni hanno ridotto la loro spesa sanitaria pro capite, mentre 9 ne hanno incrementato il valore. Fra queste ultime, tre sono regioni in piano di rientro e sono Campania – con più 0,18per cento, Puglia – con più 1,07 per cento e Molise- con più 6,23 per cento. Le regioni più virtuose, con una riduzione del 2 per cento sono Friuli Venezia Giulia, Valle d'Aosta e Piemonte.