SonOra, installazioni contemporanee nel Palazzo Marchesale di Laterza
sabato 23 aprile 2016
È stata presentata ieri, la mostra “SonOra” che si apre oggi, 23 aprile, alle 19 presso il Palazzo Marchesale di Laterza.

Dopo quella tenuta negli ipogei della Cattedrale di Gravina in Puglia, questa è la seconda tappa del progetto itinerante SonORA, collettiva d’arte contemporanea di artisti di caratura nazionale ed internazionale a cura di Loredana Cacucciolo e Pietro De Scisciolo, in collaborazione con Nicola Zilio, le Officine Culturali Arthemisia e Il Sito dell'Arte e con il Patrocinio della Regione Puglia, del Comune di Laterza e di altri importanti Enti.
Videoarte, installazioni, pittura, scultura  e suoni per un progetto che rievoca il concetto dell’essere, dell’io e del suono nelle sue molteplici sfaccettature. Il suono è il protagonista. La collocazione di ogni opera e lo studio dettagliato dello spazio sono stati studiati per esaltare lo splendido scenario del palazzo marchesale e permettono di dare il massimo valore all’opera. Giochi di luci, ombre e suoni parlano del suono che non può prescindere dall’individuo e dal suo cosmo. Un viaggio introspettivo che conduce i fruitori in un percorso sensoriale. 
Loredana Cacucciolo, curatrice del progetto, ha spiegato che la mostra d’arte contemporanea vive una contaminazione tra passato e presente. SonORA come suono ma anche come concetto che rievoca l’essere dell’Io nella sua immediatezza. “Il progetto và oltre la canonica esposizione ma è un dialogo tra il passato del palazzo storico ed il presente delle opere d’arte. Un dialogo che ha origine nelle nostre radici culturali, per un nuovo concetto di esposizione dell’arte contemporanea. Intendiamo coinvolgere la storia con una lettura contemporanea, perché l’evoluzione dell’arte e dell’individuo è data dalla storia”.

Il direttore dell’Ufficio I.A.T., Nicola Zilio, membro delle Officine Cuturali Arthemisia ha annunciato che la mostra è visitabile fino alla fine di Maggio nelle ore 10/13 e 17/19. “Invitiamo tutti a visitare questa mostra e ad interagire con essa. Molte opere infatti sono interattive.”
L’assessore  al marketing e turismo, Mimma Stano, ha sottolineato come la corte del Palazzo assume un’altra veste con queste opere contemporanee . “Siamo onorati di poter ospitare un progetto così importante che si realizza dopo due anni circa e che sicuramente sarà apprezzato da numerosi visitatori”.

“Questa amministrazione s’impegna  da sempre nella valorizzazione dell’industria creativa- ha dichiarato il sindaco Gianfranco Lopane - perché crediamo che la promozione culturale  sia fondamentale per la crescita dell’intera comunità. Questo impegno ci ha portato ad avere collaborazioni importanti, come in questo caso”.