Hadley e la «sua voce incantevole» arrivano in Puglia
mercoledì 16 dicembre 2015
Il direttore dell’orchestra “Magna Grecia” accompagnerà il frontman degli Spandau ballet nelle due tappe pugliesi di Taranto e Molfetta 

Per gli over quaranta è un ricordo dell’adolescenza: in molti si sono ispirati a lui e alla sua band per modellare il ciuffo. In tante, ora tra i 35 e 40 anni, l’hanno amato e inseguito in giro per tour, osannandolo come un dio. Oggi Tony Hadley conserva ciuffo, fascino – nonostante il tempo che scorre si è manifestato con qualche chiletto sulla pancia – e la voce. E il 18 dicembre a Taranto e il giorno dopo a Molfetta, in provincia di Bari, si esibirà in concerto. Il resto del gruppo –  gli Spandau Ballet che negli anni Ottanta spopolavano assieme ai rivali cotonati dei Duran Duran – non c’è e ad accompagnarlo è l’orchestra “Magna Grecia” diretta da Piero Romano. «È una persona adorabile, molto sensibile e dolce ma con un’anima spiccatamente rock», dice Piero Romano che ha passato qualche ora con il cantante. «Ha una grandissima professionalità e conoscenza della musica», evidenzia e aggiunge: «La voce è rimasta incantevole». Hadley eseguirà non soltanto i suoi cavalli di battaglia -  True, Gold, Through the barricades, Lifeline, Only when you leave e I'll fly for you, alcuni titoli – ma anche “Every second I'm away”, scritto con Annalisa Scarrone e Claudio Guidetti. «È gentile con tutti gli orchestrali e non disegna foto e autografi: è una persona piacevole». A Molfetta c’è attesa anche perché Hadley ha fatto coppia con il cantante di casa, Caparezza, in “Goodbye Malinconia”. Il concerto di venerdì si terrà nel teatro “Orfeo” di Taranto invece sabato sera a Molfetta sarà l’auditorium della chiesa “Madonna della Pace” a fare da palcoscenico al cantante e agli orchestrali.